NUOVI ORARI ESTIVI: LA SEDE DI FIUMICINO SARA' APERTA DAL MARTEDI AL SABATO, LA SEDE DI ROMA DAL LUNEDI AL VENERDI CON ORARIO CONTINUATO 10:00-19:00

Chiamaci allo 800.038.465

Autorizzati dalla Banca d'Italia N° 5006598

Carrello  

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Visualizza carrello Continuare alla cassa

Sterlina Oro Vari Conii

282,58 € tasse incl.

Vendi: *
261,83 €

Caratteristiche

Peso:7,98 gr.
Diametro:22,12 mm
Titolo:917%
Sterlina Oro Vari Conii Vedi a schermo intero

La sterlina d’oro venne coniata per la prima volta nel 1489 per volere di re Enrico VII. La nuova moneta prese il nome di Gold Sovereign per indicare la sovranità dell’Inghilterra nel mondo.

Questa moneta in oro rimase in circolazione fino al 1603, quando re Enrico VIII ne ridusse la caratura a 22 carati, misura che rimase di riferimento fino all’epoca napoleonica. Un punto di snodo importante per la storia della sterlina oro è rappresentato dal 1816, data in cui cambiò il verso della moneta, ed iniziò ad essere raffigurata su di esso l’effigie di San Giorgio che uccide il drago.

Il santo patrono dell’Inghilterra è sempre accompagnato, sul dritto della moneta, dall’immagine del re regnante nel momento del conio; nella prima metà del XIX secolo, quest’incisione venne proposta dall’italiano Benedetto Pistrucci, e rimane ancora valida ai nostri giorni.

Un interessante aneddoto racconta che le sterline in oro uscite dalla circolazione e ritenute fuori corso siano introvabili e, di fatto, "inesistenti", in quanto rifuse e riutilizzate per la creazione di nuove monete; in ogni caso, in epoca vittoriana era uso ritirarle dalla circolazione dopo 15/18 anni di utilizzo.

La creazione di monete in oro venne via via sempre più abbandonata alle soglie della Prima Guerra Mondiale, salvo un tentativo di ripristino nel1926 da parte di Churchill per tornare al Gold Standard (ovvero la perfetta convertibilità della moneta in oro). A partire dagli anni ’80, il conio di monete auree è stato effettuato soltanto per collezionisti, quindi abbandonato definitivamente per gli usi del quotidiano.

Le sterline in oro negli anni

Vogliamo qui ricordare alcune particolari edizioni della sterlina in oro coniata per eventi di portata storica internazionale. Nel 1989 ne è stata creata una serie che festeggiasse il compimento del cinquecentenario della moneta stessa, effettuando una replica moderna di quella coniata per la prima volta nel 1489. Da un lato abbiamo il ritratto di re Enrico VII assiso in trono, mentre dall’altro abbiamo lo stemma di casa Tudor (il casato del re) che campeggia all’interno di una rosa stilizzata simile più ad un quadrifoglio.

Nel 2002 la regina Elisabetta II ha voluto un conio speciale per festeggiare il giubileo d’oro del suo regno: sul dritto abbiamo l’effigie della regina ritratta di profilo destro e incoronata, ed attorno al suo volto campeggia la scritta in latino "Elizabeth II Dei Gra Regina Fid Def", Elizabeth II Dei Gratia Regina Fidei Defensor (Elisabetta Seconda, regina per volere di Dio, tutrice della Fede). Dall’altro lato lo stemma incoronato della casa reale è circondato da una semicorona d’alloro. Nel 2005 si è proceduto ad una nuova edizione per mero sfizio artistico della regina, edizione che presenta da un lato il san Giorgio classico nell’atto di uccidere il drago, e dall’altro lato sempre l’effigie della regina con la scritta in latino.

Nella sterlina del 2012, per i 60 anni di regno di Elisabetta II, presenta un san Giorgio contro il drago ancora più realistico e pieno di pathos. Da ultimo ci teniamo a segnalare le due edizioni del 2014 e del 2015, entrambe tornate al san Giorgio del disegno proposto da Pistrucci nel 1816.

Per conoscere i conii attualmente disponibili potete contattarci direttamente al nostro numero verde 800.038.465

Altri Tagli

ATTENZIONE

(*)Tutti i prezzi indicati con VENDI: sono validi solo per prodotti acquistati con Garanzia da OROFIRST

Newsletter

Categorie